Miny Voluntary: COSA CONSISTE LA MINI VOLUNTARY?

E’ disponibile il modello per aderire alla procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute all’estero (mini-voluntary), per frontalieri ed ex iscritti Aire.

Con l’articolo 5-septies del DL n. 148/2017 (collegato alla manovra di bilancio per il 2018) è stata introdotta la procedura di regolarizzazione delle attività depositate e delle somme detenute su conti correnti e libretti di risparmio all’estero, detenuti in violazione degli obblighi dichiarativi in materia di monitoraggio fiscale (art. 4, comma 1, DL 167/1990), derivanti da redditi di lavoro dipendente e di lavoro autonomo prodotti all’estero.

Quali sono i contribuenti interessati?

Persone fisiche (ovvero i loro eredi): che in passato sono state residenti all’estero e iscritte all’AIRE e ora sono residenti in Italia

Oppure: che in passato (2012-2016), pur residenti in Italia, abbiano prestato attività lavorativa in via continuativa all’estero in zona di frontiera o in Paesi limitrofi (frontalieri). Si tratta, oltre che dei frontalieri in Svizzera, anche dei lavoratori che quotidianamente si recano in Francia, Austria, San Marino, Vaticano, Principato di Monaco, Slovenia.

La procedura è di sicuro interesse anche per i dipendenti che hanno residenza in fascia di confine ma hanno mantenuto la famiglia (moglie e figli) al di fuori della stessa.

Non possono aderire alla Mini Voluntary i contribuenti che hanno aderito alla Voluntary 1 o 2 o coloro che abbiamo ricevuto notifica di avvisi di accertamento o atti di contestazione, su attività e annualità oggetto di regolarizzazione.

Interessati dovrebbero essere altresì gli amministrativi o responsabili del personale delle aziende che occupano personale frontaliero italiano.

Cosa si può regolarizzare?

Le attività finanziarie depositate e somme detenute su conti correnti e libretti di risparmio all’estero alla data del 6 dicembre 2017. Occorre che queste attività derivino da redditi prodotti all’estero per lavoro dipendente o autonomo o dalla vendita di immobili detenuti nello Stato estero di lavoro.

Queste attività si regolarizzano con il pagamento di un importo pari al 3%, a titolo di imposte, sanzioni e interessi, delle somme depositate sul conto corrente o sul libretto al 31.12.2016.

Sarà possibile inoltre regolarizzare anche le altre attività finanziarie diverse da quelle precedenti accompagnando l’istanza di Mini Voluntary attraverso una pratica di ravvedimento operoso.

Quali sono i termini?

ll modello opportunamente compilato deve essere inviato entro il 31 luglio 2018, mentre il versamento entro il 1 ottobre 2018.

Come possono aiutarvi?

PM Consulenze SA società fiduciaria di Lugano attiva nel campo della consulenza fiscale, amministrativa e societaria, è in grado di assistervi in tutte le fasi della procedura di regolarizzazione avendo maturato una significativa esperienza in tale campo. Nell’arco del triennio 2015-2017 (prima e seconda Voluntary Disclosure) abbiamo gestito e portato a buon fine oltre 1’000 pratiche di regolarizzazione.

PM Consulenze SA – Professionisti nel Settore Fiduciario sono a vostra completa disposizione per ulteriori informazioni.

PM Consulenze SA
Viale S. Franscini 16, CH – 6900 Lugano

Tel. +41 (0)91 210 34 44 

https://pmconsulenze.ch/