Come trovare del tempo per se stessi: 3 semplici regole che ci possono migliorare la vita.

Dedicarsi tempo in tre semplici passi

Trovare un modo per ritagliarsi degli spazi è un desiderio ricorrente a tutti. Quante volte abbiamo il bisogno di liberarci dagli impegni quotidiani per restare soli a fare quello che più ci piace?

Non è facile avere la consapevolezza che il nostro benessere psicofisico è spesso il punto di partenza per riuscire a costruire relazioni sane e durature con gli altri: siano colleghi di lavoro, amici, moglie, genitori, figli oppure i nostri animali domestici.

Non avere il tempo necessario per seguire i propri interessi, genera inevitabilmente una situazione di insoddisfazione che si ripercuote purtroppo su coloro che ci stanno intorno. Nervosismo, frustrazione, tensioni e stress psicologico rappresentano presupposti sbagliati per ogni forma di comunicazione e ricordiamoci che quasi sempre il malessere che proviamo si trasferisce involontariamente sulle persone che più amiamo, rendendole a loro volta nervose, scostanti e tristi. Basta guardarsi intorno per avere la prova che in molti non riescono a ritagliarsi degli spazi utili semplicemente cambiando alcune abitudini.

Eppure non è difficile, la prima regola è quella di non crearsi delle giustificazioni: a volte è solo questione di buona volontà.

Alzarsi presto – la mattina è un ottimo momento per prendersi cura di sé ma diventa impossibile farlo se ci svegliamo assieme agli altri componenti della famiglia. Al contrario alzarsi un’oretta prima del solito, mentre gli altri dormono ancora, ci darà l’opportunità di spendere il tempo in attività che generalmente non riusciamo a svolgere e che ci rendono felici: una passeggiata con il cane, una corsetta al parco o semplicemente una tazza di tè in tutta tranquillità.

Pausa pranzo – spezziamo la routine, se abitualmente non ci concediamo mai una pausa perché pensiamo di non avere tempo per riuscire a terminare un determinato incarico, è il momento di stravolgere questo paradigma. Usciamo dall’ufficio durante la pausa pranzo e mangiamo fuori il panino o l’insalata che ci siamo portati, oppure se proprio fuori piove, chiudiamo almeno la porta dell’ufficio per non essere disturbati. In questo modo educhiamo chi ci sta intorno a rispettare questa nostra esigenza. E’ un momento solo nostro e rappresenta anche un modo efficiente per staccare la spina e ricaricarsi.

Appuntamenti – Prendere appuntamenti con se stessi. Nello stesso modo in cui segniamo l’agenda degli appuntamenti di lavoro, impariamo a farlo anche per quelli che riguardano noi stessi: un film che abbiamo deciso di vedere, una mostra fotografica, una visita ad un museo, una serata con gli amici o tutto ciò che vorremmo fare per renderci felici. Programmando una data nel calendario, si attribuisce agli impegni con se stessi, la stessa importanza di un appuntamento di lavoro, e questo ci renderà più orientati a rispettarli.

In questi attimi dedicati a noi stessi ricordiamoci di “scollegarci” dai dispositivi tecnologici a volte senza neanche rendercene conto, utilizziamo questi pochi momenti liberi per collegarci al PC, al tablet, allo smartphone oppure allo smartwatch. Niente di sbagliato: ma impariamo ad utilizzare questi spazi per svolgere attività più positive e divertenti.

Vivere una vita bilanciata vuol dire anche fare le cose che vogliamo, fatemi sapere!

Autore Fabio Titolo