Il Natale si festeggia dappertutto allo stesso modo? 

Il Natale nel mondo…

Vi siete mai chiesti se il Natale nel mondo si festeggia dappertutto allo stesso modo? O se le tradizioni cambiano in maniera significante a seconda del paese? Negli altri paesi c’è l’albero? Il presepe? lo scambio dei doni ed il cenone?

Natale è una delle feste più attese in molti paesi del mondo, soprattutto i bambini l’aspettano con ansia: scrivono le loro letterine, partecipano alla decorazione dell’albero e si stupiscono nel vedere Babbo Natale; e poi è una bella occasione per stare insieme con tutta la famiglia.

Siete curiosi di conoscere come si festeggia il natale in altre nazioni? Ve ne raccontiamo alcune:

Canada

In Canada si sa decorare la casa con addobbi natalizi come corone di alloro, luci colorate e con l’albero di Natale.

La settimana prima di Natale si scrive la lettera a Santa Claus per dirgli quali regali si desiderano ricevere.

I bambini appendono anche delle calze in modo che Babbo Natale le possa riempire con caramelle e cioccolatini.

In alcuni paesi esiste ancora la tradizione, per i bambini, di andare a cantare di casa in casa le canzoni Natalizie. Come compenso ricevono qualche moneta e dei dolcetti.

Il pranzo natalizio consiste nel famoso tacchino ripieno con contorno di patate e salsa di mirtilli; in alcune famiglie invece del tacchino si usa cucinare l’anatra arrosto.

Racconto preso da www.quantomanca.com

Barcellona

A Barcellona è costume il 28 dicembre di fare scherzi a qualcuno. I regali se li scambiano il 6 gennaio quando arrivano “los Reyes”, cioè i magi, che naturalmente fanno un arrivo alla grande con quella che si chiama la cavalcata de “los reyes”; ce ne sono varie in tutte le città spagnole; A Barcellona stessa ce ne sono diverse anche se la maggiore parte li fa partire dal mare per finire poi al Parco della Ciuttadella.

In quei giorni sfilano quindi carri bellissimi con i Re Magi sopra che distribuiscono caramelle tirate dal carro; tutti li aspettano a corteo e li seguono raccogliendo dietro il loro passaggio, caramelle.

Adesso anche Babbo Natale con il consumismo comincia a portare qualche regalo la notte di Natale però essenzialmente tutto si svolge il 6 gennaio.

Racconto preso da www.quantomanca.com

Olanda

Per la maggior parte dei bambini in Olanda, il giorno più importante durante le feste natalizie è il 5 dicembre quando Siterklaas porta i regali!

La festa di San Nicola viene festeggiata da bimbi ed adulti di ogni età. San Nicola è il patrono degli scolari dei bambini, dei carcerati, dei panettieri, dei marinai, dei farmacisti, degli avvocati, ecc.

Regali e dolciumi vengono venduti nei negozi per l’occasione. I bambini che davvero credono, compongono canzoni e poesie. La sera mettono una scarpa davanti al camino ed aspettano con ansia che durante la notte il Santo passi a riempirla di dolci.

Tutti a tavola!

Molti Olandesi diventano, per l’occasione, degli esperti culinari e preparano qualcosa di speciale per l’occasione. Non c’è un vero e proprio piatto tradizionale che tutti gli olandesi cucinano per natale, ma il pollo, il tacchino e la gallina sono i piatti più gettonati. Non mancano le famose ciambelle alla mandorla, in particolare, le ciambelline che poi vengono usate per decorare l’albero di natale.

La visita dei tradizionali mercati di Natale poi è una vera tradizione.

Racconto preso da www.quantomanca.com

E noi come festeggiamo il Natale?

Autore Yvonne Cedraschi